Fermate la mamma!

Alora, ciò da dire una cosa che devo dirla di molto tempo, ed è questa: fermate la mia mama! Esa sta invechiando, e che sta invechiando lo si capisce da una certa cosa… Ci sono inissate a piacere le cose sbarluscicanti (luccicanti, NdR). Sì! Questo è un probblema, è un sintomo di vecchiessa e sopratutto di mama che diventa una sciura. Non vorei mai che un bel giorno mi viene casa e mi dice: “Trudi, ti piace il mio top di lamiera? Lo comprato per Capodano.” No, perché voi lo sapete… le sciure di una certà età inissiano con i vestiti in lamiera (lamé, NdR) e via… fino alle pagliete (paillettes, NdR). Lamiera argentata, lamiera dorata, lamiera rosa. Tuto uno sbarluscicamento che acieca! E poi i capeli cotonati, il rosetto roso aceso e non cè più gnente da fare. L’ano scorso la mama ha comprato un paio di infraditi doro e sbarlusc, quest’ano ancora… argento e sbarlusc. Poi cià li aneli finti di tolla pura, anche loro sbarluscicanti!
Esa stesa mi ha confidato che quando che vede dele robe sbarluscicanti in una vetrina, si sente atirata e deve andare a guardare. Ci manca solo che mi fa anche la colessione di svaroschi e siamo posto! Che se io trovo degli svaroschi in giro per la casa li sbato tuti giù dal balcone, eh!
Fermate la mama!!!
Share

Un colombo per il tenente Colombo

Domenica scorsa è sucesso un fato di cronaca in questa casa. Ci siamo alsati come al solito molto presto, abiamo fato colassione e siamo usciti tuti e tre. La mama e il pepeus oviamente sono rimasti a leto. Quando che si sono alsati, ale 9 o poco più, ano trovato un colombo morente tuto spenato in del giardino. Eso stava morendo, era ormai ala fine. Noi eravamo tuti e tre in giro con aria inocente. Quando che è morto il papà la sepelito in del giardino. In giro, piume e penne dapertuto, perché l’asasino la proprio spiumato e ferito ed eso è morto di una morte crudele. La mama ci ha torchiato per capire chi di noi tre era il asasino, ma gnente. Gnente impronte, gnente sangue, gnente piume tra i bafi. Il misterio è rimasto, anche perché nesuno di noi tre lo cercava o faceva capire di esere interesato al colombo. La mama ha deto che se non confesiamo in freta chiama il tenente Colombo, che sicome è omonnimo, sicuramente capisce tuto. Opure la siniora in gialo, che è una vechietta simpatica anche se porta un po’ sfortuna, che quando riva lei crepa qualcheduno.
Non so. IO NON SONO STATA… Non son mica una asasinaccia, io. Cosa credete, eh?
E poi volevo anche butarvi lì una perla di sagessa, va’… Che queli che voi umani inioranti chiamate picioni, sono colombi. Sì, queli di piassa San Marco o di piassa Duomo. Propprio loro! Sono colombi, non picioni. I picioni sono un’altra bestia che si mangia, i colombi invece sono queli che rassolano in cità e fano tanta caca. Che dopo la gente quando ci cucinano il picione in ummido dice che schifio perché pensa che sono queli di piassa Duomo. Siete proprio stuppidi, voi umani. Non distinguete un animale di un altro! Come se un gato è uguale a un cane, non so io, eh? Robba da mati!
Share

Primavera

Finalemente sta arivando la primavera con un po’ di bele giornate! Era ora, dopo tuta questa piogia, che siamo stuffi di tornare casa con la peliccia baniata e le zampe infangate, insoma!
Però io sono uno che esco sempre, non come la Trudi che si lamentisce del tempo, io sono molto sportivo e mi godo l’aria aperta. Uno dei miei posti preferiti per dormire sono i vasi. E infati non perdo l’ocasione per ficarmi dentro in qualche vaso acoccolato per dormire o guardare in giro in del giardino.
Ecomi proprio qui…

Share