Il divano

Oh, ano nuovo vita nuova, come si suol dire! E’ tanto che non scriviamo più, però non è che non ciabiamo niente da dire, eh… ansi! Solo che sicome che dormiamo sempre per via del fredo siamo un po’ piggre col compiuter. Ah, ma adeso ariva la primaveria, sì sì! La novità di questo 2010 è che io mi sono riapropriata del divano. Cioè, erano TRE ani che non salivo più sul divano, praticamente da quando che era arivato il Miro. Non si sa perché… Cioè, io lo so ma non ve lo dico! La mama aveva lavato tuto il divano tante volte, cambiato il soppra ecetera checetera, ma io non salivo. Abiamo pure crompato un divano nuovo, ma io non ciò mai meso zampa nemeno quando che era nuovisimo. Finalemente, in questi giorni, la mama ha lavato la fodera del divano nuovo e nel fratempo ci a meso soppra un copridivano roso. Eco che subbito mi sono piassata lì e non mi sono più mosa. Figuratevi che la mama, dopo che a rimeso le fodere asciugate, a rimeso su il copridivano per farmi piacere a me! A deto: “Trudi, se ti piace così, te lo lascio così”. E infati, io uso il divano. Adirittura la mama mi a meso due coperte tute per me che così poso salirci soppra, far andare le sampette, grigrare (fare le fusa, NdR) tuta e poi cocolarmi a dormire. Sto sul divano tuto il giorno, poi mangio, facio un giro, poi ritorno sul divano. Ala note, dormo sul divano. E’ il mio rennio (regno, NdR) e non mi muovo più di qui! Pensate che da quando che lo uso io, non salgono più quele altre due sgorbie di sorele che ciò, quindi il divano è proprio tuto mio personale, che facio salire solo la mama e il pepeus. Eco. E non pussa più di gati!

Share