Un anno!

Ogi è già il seddici di dicembre ed è pasato soto silensio un importantisimo aniversario: è un ano che sono in questa casa! Era il 13 dicembre 2008, Santa Lucia, quando la mama e il papi sono venuti a prendermi e mi ano portata a casa. Io o fato tuto il viagio in machina a miaggolare come una disperata! Poi dopo o conosciuto il mio fratelino Miro (che adeso è un angioleto gatesco), la Trudi capa dela casa e la Gina che io gli stavo antipatica fino a Natale, quando che è avenuto il miraccolo! Abiamo pasato dei bruti momenti, col mio ochieto malato e tuti i viagi dal dotore, colla malatia dela Trudi e con la bruta malatiaccia che a portato il Miro sul Ponte dell’Arcobalenio, però siamo ancora tuti qui che ci volliamo molto bene.

E questo è il secondo Natale che ciò un bel albero da poter giocare! Io sono contenta di stare in questa casa dove che ciò la mia ciotolina personale rosa (rossa, NdR), la mia casettina per i bisoni personale, ciò un bel tiragrafi commodo dove che mi meto sopra opure dentro, ciò un angolino cuscinoso in camera del leto, ciò una cesta in studdio (uso tuto io perché le altre sorelacce stano sul leto, divano, poltrona o seddie!), poso fare quelo che vollio che la mama e il papi non mi sgridano mai (che poi io sono talmente brava che a parte butare in giro decorassioni natalissie e la tera dei vasi non facio altri dani), ciò la papa più buona del mondo che la mangio solo io per via del mio pancino sensibile, ciò le porticine per andare e venire quando che vollio, ciò dei dotori simpatici che si ricordano il mio nome e mi fano tante cocole quando che mi vedono, ciò deli amici che ogni tanto vengono in casa e si piassano sul divano a dormire con me, ciò il prato per giocare, ciò l’orto per fare la caca, ciò le piante per stare in del ombra quando fa caldo, ciò li uccelini che poso guardare, ciò tanti amici cani e gati e anche tanti giochini come topi e paline.

Insoma: sono proppio felice. Vi vollio bene a tuti!

Share

Quattro

Quattro virgola sero sero! Non è una verscione di qualche programa del compiuter! Sapete cos’è??? E’ il mio peso! Proprio così. Una bela cifretta tonda, come me del resto. Giovedì scorso sono dovuta andare ancora del dotore, poi sono andata anche in un altro posto da un altro dotore dove c’erano tanti cagnoni (pussosi, devo dire) e dove mi hanno rapato la pancina e poi mi ano messa a pancia in su per farmi la cografia (ecografia, NdR). Praticamente cera uno schermo dove che si vedeva il mio di dentro, la mia pancina e tuto. Risultato: non ciò gnente di grave. Pecato però che adeso ciò tuta la peliccia rovinata da questa rapatura, ufi! Chisà quanto che ci mete a ricrescere bene la mia peliccia puffosa!
Comunque, per tornare al discorso del peso: venerdì dovevo prendere  una pastillia anti-vermaci e alora la mama mi a finalmente pesata e si è scoprito che peso esatamente 4 chili. Un bel nummero, no?

Share

Siamo nella cacca!

Siamo nella caca! Nel vero senso dela parola… Sì, perché la sotoscrita Babette Gattant cià un picolo probblemino di caca mole. Sono tre setimane che, gira e rigiria, ciò la caca mole. Non vi dico che meravillia la mama, la quale deve starmi dietro con pastillie e robe varie, deve andare del dotore e deve pulire tuto.

Io ciò un’abituddine che è questa: quando che facio la caca in dela casetina, dopo che ho finito scapo via di corsa dicendo “Mremremrè” e mi facio una corsa in del coridoio con la coda aricciata. Il probblema dela caca mole è che mi rimane tacata in dela coda e delle zampe e così pasticio tuto il pavimento. Ve l’imaginate la scena? E pensare che ci sono persone che ciano schifo a cambiare il panolino a un bambino… ese non sano cosa vuol dire avere dei gati come noi! Gh gh gh!

Comunque, la povera mama viene solitamente svelliata intorno alle 5,30 da me che scavo, dopo pulisce e dopo torna in leto. Il probblema è che io devo prendere la pastillia schifosona che non cè verso di farmela ciapare come si deve. I primi giorni, la mama cè riuscita ficandomela in gola o mischiandola ala papa. Ma da alcuni giorni mi sono fata furba! Ieri me l’ha mesa in del omogeneisato, e io non ho mangiato. Alora la mesa in una siringa con un po’ d’acqua per spararmela in boca, e io lo sputata tuta tuta adoso ala mama e su me stesa. Alora me la ficata in gola come il solito e io ce lo sputata tuta. Ala fine, non si sa se ne ho presa almeno un po’! Stamatina, la mama pensava di fregarmi metendo la pastillia tuta polverissata dentro nela papa Schesir che mi piace molto. Io cos’o fato? Lo mangiata e dopo ce lo vomitata subito tuta. Alora la mama, con mosa di caraté, mi a aferrata (io piangevo come un osessa!) e mi ha ficato la pastillia in gola. Lo mandata giù. Ma non si sa se lo tenuta giù, eh?

Sono anchio una ribelina, come la Gina! Me non mi interesa di fare la cura, eco.

Share

Babette diventa grande

Sì, sì… sono diventata grande, io! Sono una micia che hai già fato il compleano di un ano, scusate! E alora cos’ho fato? Cos’ho fato? Per festegiare, setimana scorsa mi sono tolta il colarino rosa e l’ho sbatuto in giro per la casa perché insoma… non devo mica esere l’unica a avere il colarino in questa casa, no? Ormai sono una micia grande, maturia e responsabbile e alora niente colarino, eco!

Poi dopo mi sono slargata fuori un po’… ogni tanto la mama non mi vede e mi chiama ed eco che arivo dal canale o dal bosco. Sì, è stata la Gina a portarmi in giro. Mi sta facendo vedere tuti i posti da gati e io alora mi sento sicura. Tanto quando che mi chiama la mama torno indietro. Figuratevi che mi sono adiritura butata giù dala finestra, eh, che sarà alta due metri. La Gina ha saltato e io, per non esere da meno, o saltato anchio. Adeso so che sono capace, eco.

Share

Sono la numero 1!

Eccomi che mi riposo
Eccomi che mi riposo

Sono la micia più brava del mondo e sopratuto di questa casa! Sì, lo so che non scriviamo di tanto tempo, ma è perché siamo stati impeniati a fare tantiiiiisime cose. Inansituto, qui cè un viavvai che non vi dico: ciabiamo un saco di amici gati! La Meggy, la Minù, il Tigro, il Tigre, il Nerino e anche il Gigio e suo fratelo maggro! Poi è rivata l’estate e alora siamo sempre fuori a giocare ecetera checetera perciò non ci tachiamo al compiuter.

Io però sono la micia più braverima dela famillia: inansituto non faccio avansi del cibo, mentre che le altre due ano fatto un po’ i caprici ultimamente. Poi non mi lontano mai. Lo sapete, voi, che la Ginaccia è stata via due giorni, nè? E due setimane fa a fato la stesa cosa, quando che i nostri genitori non cerano: la nona la anche cercata ma esa non sè fata vedere, quela Ginaccia là! E’ proprio una ribelle, eco. Invece io no: non mi lontano mai del mio giardino. Ciò i miei posticini che sono: soto la piantina dela cucina, soto il gelsomino, in del vaso per guardare fuori e vicino al bosso per guardare il mio amico Jack (che è un cane). Io esco la matina presto, facio un gireto e poi mi meto nei miei posticini sensa mai lontanarmi del mio giardino. Dopo, quando che ho fame, entro nela casa e facio “Miaaaaaaaaaaaao! Miaaaaaaaaaaaaaaaaaeeuuu! Miaaaaaaaaa!” e alora subbito tuti corono a vedere cosa che vollio. Poi esco e mi facio i fati miei. Ogni tanto vado in del canale a fare un giretino, sissiniori. Voi dovete sapere che in del canale cè un saco di piante di robigna e di caprifollio selvatico e soto lì ci sono toppi, talpe e bestie varie. Alora me mi piace corere lì, fare un gireto e poi tornare di corsa in casa a 100 al ora con la codona gonfia. Ma non sono mai andata via, nemeno in del bosco perché non sono una micia aventurosa e mi contento del mio spassio.

Poi me mi piace anche venire in casa. Ogni tanto vado in delo studdio a vedere cosa combina il papi col compiuter e ci facio compagna mentre che lui lavora. Schiacio un pisolino in dela cesta personale che ciò lì. Opure entro in casa e mi meto sul puf a dormire al fresco, ché fuori cè l’affa. Verso le 9-10 di sera mi piasso in casa per la notte, sensa farmi chiamare e sensa farmi pregare: sono bravisima, io. Entro in casa da sola e mi meto in sula poltrona, mi lavo tuta e poi vado in leto con la mama, il papà e la Trudi.  Speso però la Trudi vuole dormire fuori e anche la Ginny: alora sono da sola in del letone. Me mi piace molto anche dormire in del angolo gatesco coi cuscini che la mama a fato per noi in camera: dice che sono l’unica che ci dà la sodisfassione, a parte il nostro povero fratelino Miro che anche lui era bravo come un angioleto. Le altre due morire che vano lì, eh!

Sono anche braverima perché sono amica di tuti. Io non litigo mica con li altri come che fa la Gina, io sono amica anche del Gigio. Io gioco con tuti e ala sera in del nostro giardino cè l’asilo dei gati, perché faciamo dele scapirate (corse pazze, NdT) che voi non sapete nemeno. Ah, che divertimento!

Buona note (mi facio un sonelino, va’…)

Share