E piove, piove

Sì, piove. E voi lo sapete benisimo che me mi manda in bestia il tempo piovoso. Ufi d’un ufi! Uuuufi d’un uuuuufi! UUUUUUUUUUUFIIIIIIIIII! Eco. Sono nerviosa. Ho dormito per cercare di dimenticare, ma gnente. Mi sono svelliata e ho rivisto la piogia. Sapete che ciò il probblema dela casetina, no? Eco. Non dico gnent’altro, va’.

Ché poi cosa fano i miei genitori, ogi? Deciddono che devono pulire il pavimento. Esì. Ogi che piove, ufi d’un ufi? Che così dove che andiamo noi? Dove? Che uno (il pepeus) è andato in giro con la scopa respirapolvere e quel’altra (la mama) è andata in giro a lavare con lo stracio così che non potevamo pasare di nesuna parte. Così io sono andata a dormire e le altre due son state fuori pasientemente. Che poi, tanto per dirvi tuto, non è che la mama ci chiude fuori, eh? Siamo noi che quando che vediamo respirapolveri e straci ci teniamo ben ala larga! Poi dopo, siamo tornate ala base.

Comunque son tropo brava, io. Sto anche vicino ala Babi sensa incavolarmi!

Piove, bestia!

Share

Eccoci qui!

Sicuramente tuti avrete pensato che eravamo scapati di casa o che magari avevamo vinto il superenaloto, eh? Invece no! Non abiamo scrito perché la mama e il papi sono andati in ferie e quindi il compiuter era spento. Deso che sono tornati, vi dovrò racontare un saco di cose…

Presempio mi ano deto che anche in Asia ci sono i gati, ed esi ciano speso la coda mossata (chisà perché… La mama non a voluto saperlo, va’…). Poi la mama a fato dele foto belissime e a conosciuto dei gati simpatici che ci a anche dato la papa (mi sembrava, a me…). Quando che la mama mi fa vedere le foto, ve le meto anche nel blosg.

Insoma, noi siamo state casa da sole. Abiamo fato i fatacci nostri: peli dapertuto, qualche dispeto e la trevisione rovesciata. Oviamente non sono stata io, ma quele due là mentre che giocavano. La nonna ci a dato un saco di cibbarie e poi la pachia è finita e sono tornati i nostri genitori. Nella realità, ci mancavano, i nostri genitori, eh… Io dico così dela pacchia, ma poi quando che sono rivati a casa noi subbito ci siamo fate cocolare e abiamo dormito in del letone, altroché!

In questi giorni è rivata anche la cartolina indirissata a me, ansi: le cartoline! La mama me ne ha spedite due, propprio per me. Però poi a meso i saluti per tute. Ecomi qui mentre che lego:

Cartolina per Trudi

Cartolina per Trudi

Per finire, dobiamo anche farci un mondo di auguri ala picola Babi che è diventata gata di un anno! Il 8 agosto ha compiuto un anno, ma sicome che la mama non c’era, rimandiamo la festa a questa setimana. Vi faremo vedere le fotografie, dopo.

Share

Settimana dal dottore

Ufi! Questa setimana è inissiata male, eco! Siamo andate dal dotore tute e tre perché questa mama non ne vuole saperne di lasciarci in pace e farci stare sensa dotori! Lunedì è tocato ala Trudi, la quale è vechia e malata e alora un gireto di controlo lo doveva fare. Tuto a posto, perde un saco di pelo, ma sta bene e deve continuare con la sua cura di medicine ricostituenti.

Tre gatte nel giardino

Tre gatte nel giardino

Poi, eco la Babi che si amala dela gola. Miaggolava tuta rauca, come una che a fumato 40 sigarete. Ma insoma! E poi starnutava anche. Alora la mama a pensato bene di portare lei del dotore e portarmi anche me, che non volevo e che non ciò niente, perché dovevo fare la vacinassione.  Un viagio in machina masacrevole, con un caldo che l’aria condiscionata non serviva a niente, poi il dotore che ti toca e ti guarda dipertuto e poi una punturacia schifosa in dela gamba. Ero un po’ inerviosita, dico il vero. Poi però sono tornata a casa e son stata bela tranquila e mi sono spaparansata in del giardinio per rinfrescarmi un po’. La Babi va bene così: cià il mal di gola, ma niente medicine perché sta guarendo (in compensio ogi è stata male la mama per il caldo e non so che cosa). Che sposatessa, ufi! Noi ci godiamo il nostro giardinio, scusate, ne’!

Share

Un nuovo lavoro

In questi tempi di crisi bisonia inventare dei nuovi lavori. Non si può mica stare lì con le zampe in mano a pensare ala mana del cielo, scusate! Io sono la solita filossofa che ciò tante idee, ma ese non sono idee astrate… nossiniori! Sono idee di bisines che me mi vengono in mente in ogni momento (sempre perché sono un gegno, altro che Sio Paperone!). Be’, insoma, l’ano scorso quando che la mama mi a fato vedere la machina bianca modelo Scion che cè in America, io mi sono inamorata di questa machina.

Ecola qui soto.

Scion

Scion

Ditemi voi se non è una machina belissima! Me mi sembra una limusins in miniatura, mi sembra che dietro sia di una comodezza mostruosa, sopratuto per un gato. Alora, a furia di pensarci, mè venuto in mente un bisines di fare: un servissio di ambulansa (ma anche trasporto) per gati. Praticamente se uno cià bisonio di andare di qualche veterinario, la mama parte con la machina e va a prenderlo, lo carica in del baule atressato da ambulansa e poi lo porta del dotore. E’ una robba utile sia per quando che uno deve fare le vacinassioni, sia per quando che uno è ferito. Poi, volendo, la mama può anche portare i gati da una parte al altra perché magari devono andare in pensione per le vacanse o devono traslocare. Il dietro lo atressiamo con tanti divisori fisi per metere tanti gati. Però se i gati sono amici, si lasciano aperte le porte. Poi ci metiamo dei cuscini rancioni per la comodezza, e siamo a posto.

Cosa ve ne pare dela mia idea? Eco qui soto la Scion modificata secondo le mie istrussioni:

Ambulansa per gati

Ambulansa per gati

Io penso che è un’idea gegnale e che diventiamo richi. Purtropo non poso guidare io perché non ciò la patente (sono tropo basa per arivare ai pedali), ma la mama fa tuto lei.

Share